Di scatto avevo solo pensato ‘balliamo’ 

E l’avevo pensato così forte che mi avevi sentito, ma non volevi. 

Ti avevo detto ‘dai balliamo’ e ti avevo colto dalla sabbia accovacciata, 

e avevi riso e avevi le mani gelate.

Nelle fessure dei tuoi occhi c’era un sorriso.

Non so ballare                                                 Nemmeno io 

Ma insieme balleremo perché è naturale che il mio interno si agiti quando ti vede. 

Ti avevo guardato e pensato tutta la sera, nonostante ti avessi di fronte,                              chissà come saresti stata tra dieci anni, se avresti ancora legato i capelli e se avresti ancora riso così,           se io fossi stato li. 

Mentre scendeva sera ballavamo ancora e trovai il coraggio di sussurrarti :                                                           “Se vuoi io resto”

Non ricordo altro se non il calore delle tue mani 

Annunci